ROTARY INTERNATIONAL

IL ROTARY CONNETTE IL MONDO
  • Giovanni Allevi e Neri Marcorè
  • Via Madonna delle Carceri - Camerino
  • Terra d'organi antichi
  • Basilica di Plestia
  • Campus disabili
  • Centro "MilleColori"
il nostro club
REPORT EVENTI

EVENTO ANNO ROTARIANO 2006-2007

21/06/2007 ore 20,30

Cambio del martello

Conviviale con ospiti

Hotel I Duchi - Camerino (MC) - Marche

Discorso di commiato del Presidente Brogna

Cari amici rotariani, eccoci giunti al cambio del martello; un anno fa lo ricevevo oggi lo cedo; un anno fa ero emozionato oggi … anche;
un anno fa credevo che sarebbe stata dura, che non passasse mai … oggi mi sembra che il tempo sia volato, forse proprio perché non me lo aspettavo così, forse perché è stato un bel periodo, forse perché è stato un anno straordinario, anzi, senza forse è stato per me un anno straordinario.
In questo anno, devo dire, mi sono impegnato, ho dato molto ma, vi assicuro, nulla rispetto a ciò che ho ricevuto in amicizia, esperienza, conoscenza, affetto e gratificazioni personali.
Come Rotary Club di Camerino abbiamo portato a termine molte iniziative e, anche se sono consapevole che si poteva fare meglio, ciò che con l’impegno di tutti è stato realizzato ci può e ci deve far essere orgogliosi. Organizzando molte occasioni di incontro fra Rotariani e non Rotariani o meglio, fra iscritti e non iscritti al Rotary, siamo stati in grado di divertirci, di fare cultura e, soprattutto di aiutare chi è meritevole e chi ha bisogno.
Abbiamo parlato di storia e di cultura, visitando la mostra dedicata alle sculture lignee e il museo archeologico, partecipando al Camerino Festival, conoscendo meglio Carlo Crivelli e non ultimo, assegnando il Premio Cavallaro. Abbiamo trattato di salute con i dottori Carlo Gargiulo, Gianfrancesco Fabrini e Angelo Pierdominici; ci siamo avvicinati allo sport con Gilberto Pallotta e Daniela Pistilli; abbiamo “giocato” con il dialetto con l’amico Ennio Donati e ci siamo divertiti con Lando Fiorini; abbiamo aiutato, con un modestissimo contributo, alcuni ragazzi del Liceo Pedagogico, con limitate possibilità economiche, a partecipare alle gite della scuola; siamo riusciti a rifondare il Rotaract; abbiamo rispettato, anzi aumentato, gli aiuti previsti dal programma, contribuendo in maniera importante, al diffondersi del Camerino Festival, cofinanziando un’acquedotto a Durazzo per portare acqua potabile a 60.000 famiglie; abbiamo “restituito” ai cittadini di Camerino, finanziandone il restauro, un’importante opera di epoca rinascimentale, raffigurante la morte e la glorificazione della Beata Battista Varano; abbiamo portato e ricevuto gioia ed allegria stando con i ragazzi del Campus di Potenza Picena (grazie ancora al maestro Vincenzo
Correnti al direttore Gilberto Spurio a Riccardo Reversi) e con il nostro aiuto 300 bambini dello Zanskar, per un anno intero saranno sicuri di avere un pasto da consumare.
Credo proprio che siamo stati bravi.
Come intuite, tutto ciò non è stato realizzato da un individuo ma dal lavoro di tante persone di animo buono, il mio personale ringraziamento va, ovviamente, a tutti, a mia moglie, ai
soci, ai partecipanti alle commissioni, ai consiglieri, al Direttivo tutto, ma non posso evitare di manifestare in maniera più evidente la mia riconoscenza ai vicepresidenti Stefano Belardinelli e Corrado Zucconi Galli Fonseca che, come mi avevano assicurato, si sono resi disponibili ogni volta che ne ho avuto la necessità e, credetemi, è accaduto molto spesso. Corrado con la sua esperienza mi ha guidato con tatto in molte occasioni e Stefano, anche se poco raggiungibile al cellulare, si è fatto trovare quando è servito il suo aiuto e… quello della Contram.
Mi piacerebbe ringraziare tanto, per l’aiuto che mi ha dato, an- che un altro socio del nostro Club ma, non mi sembra giusto, perché l’amico che vorrei ringraziare non mi ha proprio aiutato, lui si è comportato come un copresidente, come se fosse il suo anno, è stato straordinario, stratosferico e quindi non lo ringrazio, non lo ringrazio da Presidente, ma lo ringrazio da socio del Rotary Club Camerino. Grazie Neno per quanto hai fatto in questo anno per me e per il Club. Grazie di cuore.
Mario… a te e Paola un augurio speciale, che questo anno sia per voi un anno di maggior affiatamento e di condivisione dei principi rotariani.
In bocca al lupo.